inbound marketing

Inbound Marketing: 5 stadi per produrre un ROI misurabile

L’ inbound marketing si basa principalmente sul nostro potere d’attrazione.

Le regole per una valida attrazione sono legate all’utilizzo di contenuti adeguati e strumenti idonei.

Per attirare utenti potenziali effettivamente interessati ai nostri prodotti o servizi vanno utilizzati

  • SEO/SEM
  • Social media strategy
  • Infografiche
  • Blog
  • White paper
  • Video
  • Webinar

 

5 stadi per produrre un ROI misurabile

  1. IL SITO WEB VA MANTENUTO E SVILUPPATO

Pare ovvio, ma in molti casi non lo è.

Eppure oggi più che mai un sito web efficace è il vero e proprio HUB per il marketing online e per la generazione di LEAD, cioè di contatti qualificati ed idonei ad essere trattati.

Per attirare utenti e aumentare il tempo di permanenza, il sito dev’essere:

  • Facile da navigare
  • Impostato in maniera professionale
  • Impostato tenendo conto delle esigenze dei motori di ricerca
  • Responsive e idoneo per il mobile
  • Facile da aggiornare (per farlo facilmente e costantemente)
  1. GENERIAMO PIU’ TRAFFICO!

Se incrementa il traffico nel sito web, cresceranno anche le opportunità di convertire visitatori in soggetti interessati (LEAD) e poi i lead in clienti. Come?

2.1. Usiamo i Blog

Creiamo articoli che interessino i nostri clienti tipo, avendo così più chance di essere trovati.
Un blog aumenta il traffico del sito del 55%.

2.2. Ottimizziamo la strategia Social Media

Se creiamo e nutriamo la nostra FANBASE in maniera adeguata, avremo ampi effetti.
Condividiamo i post del blog e coinvolgiamo i nostri followers sui social.
Ormai in gran parte del mondo oltre il 50% di chi ha un personal computer utilizza i social network.

2.3. Gestiamo la SEO

Ottimizziamo il nostro sito web utilizzando parole chiave targetizzate e costantemente creiamo contenuti originali con le parole chiave indicate.
Ricordiamo che, ad esempio negli USA, il 46% delle ricerche quotidiane sul web riguardano prodotti o servizi.

  1. CONVERTIAMO IL TRAFFICO IN LEAD

Si tratta di un vero e proprio processo gestionale, composto da varie fasi:

  1. Creiamo OFFERTE ATTRAENTI e CALL TO ACTION che siano appetibili a tutti i livelli per gli utenti potenziali
  2. Costruiamo LANDING PAGE che descrivano l’offerta, con un FORM che permetta di raccogliere le loro informazioni
  3. Una volta completato il form, l’utente avrà accesso all’offerta, riceverà un’email, ed entrerà nel CMS (content management system) direttamente.
  4. Posizioniamo le CALL TO ACTION nel sito per favorire lead generation e conversione.

La strategia consiste poi nel capire cosa offrire agli utenti potenziali per attrarli maggiormente.

Possiamo dividerli in 4 tipi:

  • UTENTI INCONSAPEVOLI, a cui forniremo articoli sul blog, PR, paper di analisti (focus: consapevolezza)
  • UTENTI INTERESSATI, a cui proporremo ebook, white paper, video introduttivi (focus: educazione)
  • UTENTI CON RICHIESTE, già predisposti a webinar, podcast, brochure (focus: validazione)
  • UTENTI PRONTI ALL’ACQUISTO, che vorranno subito presentazioni o demo (focus: offerta di vendita)
  1. CONVERTIAMO I LEAD IN VENDITE

E’ un’attività costante ed indefessa, imperniata su

  • INTELLIGENCE: conosciamo quali pagine i Lead vedono e quando ritornano sul sito web
  • SEGMENTAZIONE: segmentiamo i Lead in liste basate sul form compilato o su informazioni raccolte collezionando messaggi successivi
  • NURTURING: sviluppiamo campagne per “nutrire” gli utenti a risalire la corrente del FUNNEL VERSO LA VENDITA
  • EMAIL: mandiamo email costanti ai contatti con messaggi incentivanti
  • CRM: integriamo l’attività con il CRM per sviluppare attività di vendita ulteriori (upselling, cross selling) e per iniziative promozionali specifiche.
  1. MISURIAMO OGNI COSA

Tra le infinite metriche che il web ci fornisce, ce ne sono alcune che sono fondamentali per misurare il successo dell’inbound marketing:

  1. Crescita mensile del traffico organico del sito, dei lead e delle opportunità
  2. Fan ed Engagement dei Social
  3. Generazione di Lead per contenuto, canale, iniziativa
  4. Percentuale di Lead rispetto ad una fonte Inbound originale
  5. Conversione prevista attraverso il Funnel Vendite

 

Per concludere

L’inbound marketing è un processo continuo.

L’approccio giusto è quello del giardiniere: attenzione costante, cura assidua, esecuzione accurata.

E’ fondamentale, per distinguersi nella folla dei competitors, presentare tutte le soluzioni con creatività ed innovazione e con un’immagine di marca distintiva.

La componente della formazione di marca online è oggi molto rilevante.

In questo modo, con una visione strategica globale associata ad un’applicazione assidua, si crea un sistema che, in maniera consistente e rapida, genera Contatti di Qualità per la nostra attività.

 

Ti piace questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *