Il 6A Marketing Planning Model

Il 6A Marketing Planning Model

 

Il nuovo marketing deve essere Agile.

L’applicazione del metodo Agile con il 6A Marketing Planning Model

 

Tutti parlano di digitalizzazione e innovazione, ma quante aziende sono veramente digitalizzate e innovative?

Il cambiamento richiede innanzitutto una rivoluzione di pensiero, prima ancora che a livello pratico. In questa prospettiva, le aziende che riescono ad ottenere successo sono quelle che agiscono senza preconcetti o rigidità.

È il momento di agire, non possiamo fermarci.

Ecco perché sosteniamo che il nuovo marketing deve essere Agile.

 

Le organizzazioni che risulteranno vincenti saranno quelle capaci di adattarsi ai trend di mercato, mantenendo il focus costante sulla fidelizzazione del cliente e sui feedback.

In un mercato in cui i consumatori hanno molte più possibilità di scelta rispetto a prima, gli obiettivi delle imprese sono garantire soddisfazione e produrre valore.

 

Come fare?

Devi trasformare il tuo team in un’organizzazione focalizzata sul cliente, capace di mutare rapidamente per capitalizzare rispetto ai bisogni dei consumatori e ai trend di mercato.

 

Questo processo “ad alta velocità” è l’essenza dell’approccio Agile!

 

Cos’è Agile?

Agile è un metodo comprovato per la creazione di un ambiente realmente collaborativo, che consente ai team di performare efficientemente, di gestire pesanti carichi di lavoro e di rispondere istantaneamente ai mutevoli bisogni dei consumatori.

Crediamo che sia il momento di prendere parte all’Agile Revolution anche nel Marketing.

Andiamo più a fondo.

 

Cosa fa Agile?

  1. Promuove una pianificazione flessibile
  2. Richiede un approccio interattivo al lavoro
  3. Enfatizza trasparenza e comunicazione
  4. Permette una rapida e flessibile risposta al cambiamento.

Qual è il risultato dell’applicazione di Agile?

Il processo operativo sfocerà in un’intensificata collaborazione del team e una migliorata produttività personale e di gruppo, con obiettivi di business che girano intorno a quello che veramente conta: il destinatario del tuo lavoro, l’utente o cliente dei beni o servizi che offri.

 

Come adottare il metodo Agile?

Per inserire il percorso AGILE in un ambito marketing, abbiamo pensato ad una nuova impostazione di riferimento: il MARKETING DELLE 6A. 

 

Vediamo insieme di che si tratta.

Il 6A Marketing Planning Model è un modello di pianificazione di marketing all’avanguardia, applicabile da ogni tipo di azienda.

 

Quali sono i fondamenti?

Fondamenti del 6A Marketing Planning Model

Prima di partire, chiediti:

“Mi sto ponendo le domande chiave utili per sviluppare il mio business?”

È importante che tu rifletta su questo, per dare un senso a ciò che fai.

 

Per costruire un adeguato framework relativo al marketing delle 6A, è importante partire ponendosi una serie di domande chiave, relative ai 6 principi di riferimento.

Il marketing delle 6A presuppone 6 Atti che derivano da questa riflessione.

Ci sono 6 domande fondamentali che non possono prescindere dalla crescita del tuo business.

  1. Analisi: Dove siamo oggi?
  2. Ascolto: A chi parliamo?
  3. Assunti strategici: Dove vogliamo andare e come?
  4. Applicazioni: Come implementiamo la strategia?
  5. Azioni: Come effettuiamo una pianificazione accurata?
  6. Accertamento: Come controlliamo l'implementazione della strategia?

Come sottolineavo prima, gli operatori che ottengono i risultati migliori sono quelli che si pongono dal punto di vista di chi chiede, sono quelli che analizzano le situazioni in maniera costantemente interrogativa, che sono sempre pronti a mettere in discussione il percorso effettuato e quanto precedentemente definito.

Insomma, chi opera in modalità Agile si pone costantemente le domande.

 

Approfondiamo le 6A.

A1: Analisi

A1 - Analisi della situazione

Analizzare per molti è una perdita di tempo: preferiscono dedicarsi ai problemi evidenziati e trovare delle soluzioni, senza dedicare la giusta attenzione.

Invece, anche nell’ambito Agile, come nell’innovazione veloce, una fase di Analisi adeguata è fondamentale per poter aspirare a soluzioni stabili, a riposte credibili, a nuovi metodi operativi funzionali agli obiettivi che ci si pone.

In un processo di pianificazione e programmazione di marketing, il peso dell’analisi dovrebbe rappresentare circa il 25% (o almeno il 20%) del tempo totale di lavoro.

 

A2: Ascolto

A2 - Ascolto

La capacità di Ascoltare rappresenta la vera frontiera del marketing Agile.

L’ascolto viene usato, come concetto, alla stessa stregua delle Risorse Umane: a parole sono “le più importanti”, nella realtà sono spesso trascurate e considerate un puro “mezzo” per raggiungere gli obiettivi.

Per l’Ascolto accade qualcosa di molto simile: anche se in tutte le attività formative o nelle discussioni interne ed esterne se ne parla come aspetto cruciale, sono veramente una minoranza le attività e le organizzazioni che hanno una vera e propria struttura di ascolto: dei clienti, dei collaboratori, degli operatori del settore, dei protagonisti del mercato.

E questo aspetto, se non modificato a breve, potrà diventare un vero e proprio problema strutturale.

La fase di Ascolto si compone di ricerche e studi, cioè:

  • ricerche qualitative
  • ricerche quantitative
  • studi di settore.

 

A3: Assunti strategici

A3 - Assunti strategici

Le Assunzioni rappresentano i principi strategici con i quali l’organizzazione intende perseguire la propria visione di sviluppo e in generale di gestione.

 

Gli argomenti chiave delle assunzioni sono:

  • le strategie individuate
  • il modello di business di riferimento, per precisare la corretta value proposition
  • la definizione dei corretti obiettivi strategici. 

 

A4: Applicazioni

Le Applicazioni nel modello delle 6 A del marketing si identificano con quello che si definisce solitamente il Mix di Marketing.

A4 - Applicazioni

Il marketing mix è un insieme di leve controllabili che possono essere utilizzate individualmente o in modo combinato.

Con le 4 quattro P originarie di Philip Kotler si forniscono ancora molte spiegazioni in ambito marketing, ed è certo che senza le loro articolazioni diventa molto improbabile condurre un’attività.

Ma ci sono due note da fare:

  1. l’evoluzione delle P, che sono diventate 6 con l’aggiunta di Persone e Processi
  2. non sono più per forza tutte necessarie nell’ordine solitamente indicato.

Il focus di dettaglio dipenderà dagli obiettivi che assumi nel punto precedente, quindi… scegli il tuo mix!

 

A5: Azioni

A5 - Azioni

Le Azioni rappresentano la messa in opera delle Applicazioni.

Se hai definito uno specifico assortimento di prodotto, poi devi approntare tutto quanto serve per realizzarlo: materie prime, confezioni, etichette, imballaggi secondari, materiale illustrativo… e questo è il processo per tutti gli articoli che inserisci nella proposta.

Quindi le Applicazioni definiscono il cosa fai, le Azioni il come-fai-cosa e chi governa questo processo.

A tal proposito, lo schema RACI è fondamentale, come la costruzione di un preciso calendario operativo. 

 

A6. Accertamento

A6 - Accertamento

La fase finale del processo di Marketing delle 6 A è quella dell’Accertamento, cioè della verifica dei risultati ottenuti rispetto agli obiettivi posti e in ragione delle risorse immesse nel processo di marketing.

 

Questa è la fase in cui capirai se la tua strategia è vincente: potrai verificare se gli obiettivi sono stati perseguibili e se le risorse allocate hanno avuto un adeguato utilizzo, ed hanno reso quanto era stato definito nei presupposti iniziali. 

 

Per Accertare bisogna costruire dei report.

I report sono utili per il team Marketing, ma sicuramente sono destinati a tutti gli stakeholder all’interno dell’organizzazione: dai dirigenti ai colleghi delle altre aree organizzative.

I report servono a dare delle indicazioni sui principali obiettivi quantitativi assunti e specificare le ragioni degli scarti rispetto agli stessi.

La loro frequenza dev’essere al minimo trimestrale.

 

Conclusioni.

Crediamo fortemente in questa rivoluzione apportata dal metodo Agile, infatti la applichiamo in primis nei nostri team di lavoro.

Abbiamo constatato che funziona davvero perché è un metodo dinamico, che si costruisce insieme rispondendo alle singole esigenze dei vari casi di business.

La chiave del successo del metodo Agile risiede nell’attenzione alla persona, collaboratore o cliente che sia, che interagisce con l’azienda.

Ricorda: non esiste business senza persone!

 

Per avere maggiori informazioni sul marketing delle 6A e per ottenere indicazioni su come applicare il metodo Agile al tuo business, scrivici una mail a ricerche@m2i-srl.it.

Contattaci per innovare insieme!

Ti piace questo articolo? Condividilo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *